DSA

COSA SI INTENDE PER DSA?

I DSA sono disturbi specifici dell’apprendimento che riguardano la capacità di leggere, scrivere e fare calcoli.

Si tratta di disturbi e non di deficit, questo significa che ci si trova di fronte ad un diverso funzionamento e non ad una mancanza. Sono specifici perché si verificano in soggetti adeguati dal punto di vista cognitivo e sensoriale e riguardano una specifica funzione.

I DSA riconosciuti dalla Legge 170/2010 sono i seguenti:

 

DISLESSIA

Con il termine Dislessia si intende il Disturbo Specifico della Lettura, che riguarda la decodifica del testo in termini di velocità e di accuratezza. Ad una persona dislessica un testo normale appare in questa maniera:

QUALI SONO I SEGNALI DA COGLIERE?

  • Difficoltà nel leggere singole lettere e parole isolate
  • Lettura molto lenta, priva di espressività e poco fluente
  • Presenza di molti errori
  • Possibili difficoltà di comprensione del testo scritto

 

DISORTOGRAFIA

Con il termine Disortografia si intende il Disturbo Specifico della Scrittura, che riguarda lo scarso controllo ortografico.

QUALI SONO I SEGNALI DA COGLIERE? 

  • Scarsa autonomia nella scrittura delle parole
  • Presenza di errori, ad esempio aggiunta e/o omissione di doppia; sostituzione, inversione di lettere e/sillabe, fusione o separazione di parole; omissione e/o aggiunta di /h/; mancato controllo di digrammi e trigrammi come sc-sce, gl – gli, errori di accenti, apostrofi.

 

DISGRAFIA

Con il termine Disgrafia si intende il Disturbo Specifico della Scrittura, che riguarda la grafia intesa come abilità grafo-motoria.

QUALI SONO I SEGNALI DA COGLIERE? 

  • Difficoltà nel comprendere sia per il genitore che il bambino la sua stessa grafia
  • Irregolarità nella dimensione delle lettere e nelle loro proporzioni
  • Mancato rispetto della distanza tra parole o lettere
  • Difficoltà nella corretta impugnatura della penna

 

DISCALCULIA

Con il termine Discalculia si intende il Disturbo Specifico delle abilità di Numero e di Calcolo, intese come capacità di comprendere e operare con i numeri.

QUALI SONO I SEGNALI DA COGLIERE? 

  • Errori nel calcolo
  • Lentezza nelle operazioni scritte o a mente
  • Difficoltà nel manipolare le quantità numeriche

 

QUANDO SI PUÒ EFFETTUARE UNA DIAGNOSI DI DSA?

 

La diagnosi (e quindi il rilascio della relativa certificazione) di dislessia, disortografia e disgrafia può essere fatta dalla fine della classe seconda della Scuola Primaria.

Per la Discalculia è necessario attendere la fine della classe terza della Scuola Primaria.

 

A CHI RIVOLGERSI PER RICEVERE AIUTO?

 

La Legge 170/2010 stabilisce che una diagnosi debba essere fatta da un’equipe multidisciplinare, composta da Neuropsichiatra Infantile, Psicologo e Logopedista, eventualmente integrati con altri professionisti sanitari.

Si può intraprendere un iter diagnostico presso i reparti di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Azienda Sanitaria Locale di riferimento, oppure presso specialisti qualificati e accreditati dalla Regione Lombardia.

Ottenuta la certificazione, la scuola è tenuta a stendere un Piano Didattico Personalizzato (PDP) e a utilizzare tutte le misure per permettere il successo scolastico dello studente.

Dal 2016 presso la sede di PerCorsi offriamo un’équipe autorizzata dalla Regione Lombardia all’attività di prima certificazione diagnostica per i disturbi specifici dell’apprendimento.

 

AL NOSTRO CENTRO OFFRIAMO:

Attività di diagnosi, certificazione e trattamento dei DSA

Potenziamento cognitivo

Percorsi personalizzati per l’apprendimento di un metodo di studio

Consulenza e formazione a docenti e genitori

 

Il nostro obiettivo è individuare il funzionamento specifico di ogni studente per supportarlo nella sua riuscita scolastica.

 

Clicca qui per chiedere informazioni o fissare un appuntamento